Iniziamo a creare l’impianto elettrico

ATTENZIONE:
Ricordatevi sempre di disinserire la corrente elettrica prima di iniziare i vostri lavori.
In caso di dubbi chiedete sempre l’intervento di un esperto.

Iniziamo subito

impianto elettricoI normali fili elettrici presenti nelle nostre case sono rivestiti da alcune mescole a base di PVC, un materiale che in genere ha una durata indeterminata nel corso degli anni a differenza dei cavi elettrici utilizzati nei decenni scorsi rivestiti da un semplice strato di gomma, un isolante che logora più facilmente.

Prima di tutto dobbiamo pensare da subito di costruire un circuito composto da 3 fili:

  1. il filo della tensione (color rosso nei fili fissi, color marrone nei fili flessibili)
  2. il filo neutro (color nero nei fili fissi, color blue nei fili flessibili)
  3. il filo della messa a terra (senza rivestimento nei fili fissi, color verde e giallo nei fili flessibili)

La potenza permessa dai cavi acquistati dipende dalla loro sezione trasversale: più grade è., maggiore è l’amperaggio supportato:

Amperaggio e sezione trascersale dei cavi elettrici

Sezione nominale cavo (mm2) Amperaggio con 4 conduttori Amperaggio con 3 conduttori Amperaggio con 2 conduttori Uso
1,5 14 15,5 17,5 impianti principali
2,5 19 21 24 Circuiti singoli
4,0 25 28 32 cucine elettriche
6 32 36 41 cucine elettriche
10 44 50 57 cucine elettriche
16 59 68 76 altri usi
25 75 89 101 altri usi
35 97 111 125 altri usi
50 - 134 151 altri usi
70 - 171 192 altri usi
95 - 207 232 altri usi
120 - 239 269 altri usi
150 - 275 309 altri usi
185 - 314 353 altri usi
240 - 369 415 altri usi



Muniamo inoltre di tante scatole a muro, con relative mascherine, quante sono le prese che vogliamo realizzare nel circuito. Ricordatevi che ci sono mascherine che permettono l’installazione contemporanea di più prese nella stessa scatola.

Inoltre, un consiglio importante, è quello di pianificare quanti circuiti principali vogliamo realizzare nel nostro appartamento. Solitamente il consiglio è quello di realizzare un circuito per ogni piano della casa (o al max uno per ogni 120 mq) e uno per il garage. Questo perché apparecchi che posseggono un elevato assorbimento di corrente dovrebbero essere connessi a circuiti separati.

Nel successivo articolo impariamo a calcolare il numero di prese elettriche necessarie e come lavorare in sicurezza.



Ulteriori Articoli che potrebbero interessarti:

  1. Come creare l’impianto elettrico: calcoliamo in numero di prese elettriche e lavoriamo in sicurezza
  2. Come creare una Stella di Natale in filo di carta